Salò

xp080526032903

Salò

Coordinate : Latitudine: 45° 36′ 0′′ N - Longitudine: 10° 32′ 0′′ E

Regione : Lombardia - Provincia : Brescia

Altitudine : 65 m s.l.m. - Superficie : 29 kmq - Abitanti : 10.056

Frazioni : Barbarano, Campoverde, Renzano, Villa, Cunettone, Serniga

Cap : 25087 - Prefisso telefonico : 0365

Nome abitanti : salodiani * Patrono : San Carlo - 4 novembre

Oggi, più che mai, Salò rappresenta un centro di interesse turistico di primaria importanza, un polo gravitazionale per gli affari economici, commerciali, giuridici ed occupazionali soprattutto in ragione della sua ideale collocazione geografica, nel medio-basso Garda, a ridosso della Valtenesi e alla confluenza della Valsabbia. Ai primissimi posti nella graduatoria dei comuni italiani per reddito e qualità della vita e dei servizi, vanta un ottimo e continuo sviluppo come centro direzionale in ragione della presenza di importanti uffici pubblici quali: il Tribunale, l'Agenzia Distrettuale delle Entrate, l'ufficio Misto del Registro e Conservatoria, il Comando della Compagnia dei Carabinieri presenti dal 1897 con competenza su 40 comuni, il Comando di Compagnia della Guardia di Finanza, presente fin dal 1920; il Comparto di Polizia Stradale presente dal 1959; il Nucleo della Guardia Costiera - servizio 1530 - con uomini, mezzi nautici e sala operativa, dal novembre 2006, attiva 12 mesi l'anno, 24 ore su 24.

Sono inoltre presenti i numerosi uffici pubblici di rilevanza sovracomunale come: l'Azienda di promozione turistica presente dal 1927, il Corpo forestale dello Stato, il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco, la Sezione Circoscrizionale per l'impiego con giurisdizione su 12 comuni, la Regione Lombardia, settore Agricoltura, foreste, caccia e pesca, il Consorzio BIM con competenza territoriale sui 12 comuni, distretto scolastico n.40 presente dal 1978 con competenza territoriale su più Comuni, l'Osservatorio Meteorologico e annessa Stazione Sismica "Pio Bettoni" istituito nel 1877, una modernissima Casa di Riposo.

Le origini e un po' di storia

Salò, sede di un importante insediamento romano, capitale della Magnifica Patria durante la Repubblica di Venezia (vedi sotto MP), dall'8 settembre 1943 al 25 aprile 1945 capitale di un’Italia divisa all’epoca della Repubblica Sociale Italiana, conserva intatte le testimonianze della sua ricca storia.

Il Palazzo della Magnifica Patria, eretto nel 1524 sul lungolago, è unito al Palazzo del Podestà mediante un portico sotto al quale sono murati stemmi, lapidi, un bassorilievo con Leone di San Marco e i campioni delle unità di misura dell’epoca.

Attualmente questi edifici sono la sede del Comune.

Sul soffitto dello scalone d'onore dell'ingresso principale, l'affresco "Gloria della Magnifica Patria" (1906) del salodiano Angelo Landi. Sul soffitto della sala consiliare il "Trionfo della Croce", grande tela (1617) di Andrea Bertanza. Nella stessa sala è sistemato il busto di Gasparo Bertolotti, universalmente conosciuto come Gasparo da Salò (1540-1609) inventore del violino; la scultura (1906) è opera di Angelo Zanelli, realizzata col marmo di Botticino.

gardone gasparo

In proposito Gabriele D'Annunzio disse: "E' opera veramente musicale, non ne ricordo altre di scalpello che trasmettano così chiaramente il senso dell'armonia: non si sa se stia aprendo il petto per trarne il violino, o se stia aprendo il violino per mettervi il cuore".

Molti altri sono i palazzi e le ville storiche che si incontrano percorrendo le vie del centro ove molti bei negozi rendono la cittadina meta di svago e shopping in ogni stagione dell'anno.

Le sue numerose chiese, distribuite attorno al vecchio nucleo primario del paese, conservano opere importanti del Celesti e di Zenon Veronese.
Prima fra tutte, il Duomo, Parrocchia di S. Maria Annunziata, realizzata in stile tardo gotico su progetto di Filippo delle Vacche. Al suo interno custodisce tesori quali il crocifisso ligneo di Giovanni teutonico, tele di Zenon Veronese, del Romanino, del Celesti e di Palma il Giovane.

MP La Magnifica Patria, federazione di trentasei Comuni suddivisi in sei "Quadre", nacque il 4 novembre del 1334 per fronteggiare la necessità di opporre un'efficace resistenza alle scorrerie dei barbari. Comprendeva il territorio dell'attuale sponda bresciana del lago di Garda, da Limone, alle valli Sabbia e Tenesi, fino a Desenzano ed all'anfiteatro morenico a sud.
Il 13 maggio 1426, dopo un lungo periodo di guerre, trovò finalmente la pace, affidandosi "spontaneamente e lietamente" (così dicono i documenti) alla Serenissima Repubblica di Venezia, che le aveva riconosciuto larga autonomia.

Sito internet del Comune : www.comune.salo.bs.it

I cookies sono piccoli file di testo caricati sul  tuo computer ogni volta che visiti un sito web. Quando torni su un sito web o lo visiti usando gli stessi cookies, il sito accetta questi ultimi e riconosce il tuo computer e dispositivo mobile.